Trattamenti fasciali

Sono caratterizzati dall'utilizzo tecniche indirette, passive e dolci che si applicano per riequilibrare i tessuti aponeurotici (peritoneo, pleure...) in cui si sono sviluppate tensioni che ne limitano la mobilità. Grazie a queste caratteristiche, queste tecniche hanno la capacità di agire a diversi strati di profondità, decongestionando le strutture più profonde e creando un miglioramento del circolo nervoso, vascolare e linfatico.
 
Le tecniche fasciali sono applicabili in tutti quei problemi in cui siano presenti tensioni di natura miofasciale, quali: contratture muscolari, acuzie e/o spasmi muscolari, aderenze cicatriziali, torcicolli e dolori cervicali (pompage cervicale), tensioni a carico dell'intestino, utero, del pavimento pelvico, membranose (tensioni delle meningi), della lingua, peritoneali… Grazie al rilassamento del paziente e alla loro delicatezza, questa tipologia di trattamento osteopatico permette di poter essere applicate su persone di qualsiasi età e su tutti i distretti del corpo.