Collaterale

La rottura dei legamenti collaterali (LCM, LCL) si verifica solitamente quando la gamba viene sollecitata verso l’interno o verso l’esterno. È particolarmente frequente perché questi movimenti anomali si verificano in molte attività sportive. La lesione a carico dei legamenti collaterali è tanto più grave quanto più intenso è stato il meccanismo traumatico: un trauma lieve provoca una lesione di 1°grado, in cui solo una parte delle fibre viene danneggiata ed il ginocchio è dolente ma non instabile; un trauma moderato dà una lesione di 2°grado ed un quadro clinico un po' più severo, caratterizzato da lieve instabilità e molto dolore; un trauma intenso provoca una lesione di 3° grado ed interrompe completamente il legamento provocando gonfiore, dolore e soprattutto un quadro di instabilità importante. L’esame obiettivo può essere sufficiente per stabilire una diagnosi corretta anche se talvolta è indicata l’esecuzione di un’ecografia per valutare il decorso del legamento o di una RMN per valutare le eventuali lesioni associate.
 
I possibili trattamenti di fisioterapia a Nichelino eseguibili sotto prescrizione medica per risolvere la patologia sono: tecarterapia, laserterapia, tens, magnetoterapia, ultrasuono terapia, elettroterapia antalgica, massoterapia decontratturante, osteopatia, rieducazione funzionale.